Sardegna Clima Onlus

Switch to desktop

Fugace peggioramento tra domani notte e domenica

Il campo Anticiclonico ormai divenuto "stanziale" sul Mediterraneo verrà gradualmente eroso da occidente, per l'azione di due saccature Atlantiche che riusciranno ad affondare fino ai nostri lidi: la prima, già strutturata, è ora sulla Spagna, dove si registrano temporali diffusi; la seconda avrà un asse più occidentale (target Francia) e riuscirà a scavare un minimo al suolo sottovento alla catena Alpina. Andiamo per ordine.

 

Da domani sul Mediterraneo si isolerà una circolazione ciclonica, con minimo al suolo sulle Baleari e minimo in quota più a sud (struttura baroclina). Si attiverà un richiamo umido da scirocco, che determinerà inizialmente un aumento della nuvolosità bassa su Ogliastra, Sarrabus e Monti di Capoterra.

 

La convergenza al suolo tra lo scirocco umido e il libeccio più secco potrà formare una linea di instabilità, favorevole allo sviluppo di temporali.

 

pegg2010gionotte

 

Il vortice in quota favorirà correnti da sud-sud ovest, direzione in cui si muoveranno inizialmente le eventuali celle temporalesche. Durante il peggioramento, la traslazione a sud del suddetto vortice causerà la rotazione delle correnti, che si disporranno da Sud-Est.

 pegg2010gionottea

 

Gli indici di instabilità previsti sono favorevoli allo sviluppo di temporali di una certa intensità sulla Sardegna centro-meridionale e orientale: CAPE >2000j/kg e Lifted Index fino a -6

 pegg2010gio18

 

Secondo gli indici di Vorticità e Velocità verticali, la colonna d'aria è favorevole allo sviluppo di Cumulonembi con top nube in tropopausa:

 pegg2010ven00a

 

In tali condizioni è sicuramente favorita la grandine, che potrebbe presentarsi durante i fenomeni più intensi, comunque piuttosto localizzata:

 pegg2010ven00

 

Giovedì - Venerdì

Flusso umido di scirocco alle basse quote, con nubi basse su Ogliastra, Sarrabus, Capoterra, dove saranno possibili deboli precipitazioni da stau. Aumento dell'instabilità in serata per l'approssimarsi della linea di convergenza, con possibili temporali sull'area tra Campidano e Valle del Cixerri, Medio Campidano e Marmilla. Nella mattinata di venerdì l'Ogliastra sarà in prima fila, per via della disposizione delle correnti da levante. Possibile coinvolgimento del Nuorese.

 

Sabato

Temporanea risalita della Pressione, con relativo miglioramento del tempo.

 

Domenica

L'approfondirsi della seconda saccatura scaverà un minimo al suolo, probabilmente sul Golfo di Genova. La Sardegna potrebbe essere attraversata da un fronte freddo associato alla perturbazione, con precipitazioni più probabili sul settore nord-occidentale. Previsione da confermare, seguite gli aggiornamenti sulla nostra pagina facebook.

 pegg2010dom12

 

18 ottobre 2017 - Dario Secci

Sardegna Clima Onlus - Cod. Fisc. 93040750916 - Sede Legale: Via S.Satta 1 - 08023 Fonni (NU) - Contatti: E-mail. info "at" sardegna-clima.it

Top Desktop version

Questo sito utilizza cookie tecnici per rendere la vostra navigazione più facile ed intuitiva.

I dati raccolti grazie ai cookie servono per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.