Sardegna Clima Onlus

Switch to desktop

MCC alle porte della Sardegna

Un "mesoscale convective system", formatosi dall'unione di più MCS si è formato nelle ultime ore ad ovest della Sardegna raggiungendo dimensioni davvero notevoli. Esso è in lento spostamento verso est, a causa della continua autorigenerazione che avviene all'interno.All'approssimarsi del minimo di bassa pressione , leggermente inferiore ai 1000hPa, tale sistema interesserà anche la nostra isola, con nuova figliazione di celle sui suoi bordi meridionali e alto rischio di autorigenerazione per qualche ora sulle zone ieri segnalate.

 

 

L'uscita mattutina di wrf2km va detto che per la serta continua a vedere precipitazioni a fondo scala sull'Ogliastra, dove quindi continuiamo ad attenderci i massimi precipitativi.

L'analisi di modelli realizzati esclusivamente per fenomeni temporaleschi unita all'analisi del radiosondaggio di Cagliari mette inoltre in evidenza la possibilità di assistere a grandinate e a fenomeni rotatori dati gli  elevati valori di elicità dell'aria previsti per la serata.

Situazione da monitorare attraverso il nowcasting: le possibilità di assistere ad alluvioni lampo nel target indicato nell'articolo di ieri (cagliaritano,sarrabus, ogliastra e nord est Sardegna in nottata ) sono alte.

 

Sardegna Clima Onlus - Cod. Fisc. 93040750916 - Sede Legale: Via S.Satta 1 - 08023 Fonni (NU) - Contatti: E-mail. info "at" sardegna-clima.it

Top Desktop version

Questo sito utilizza cookie tecnici per rendere la vostra navigazione più facile ed intuitiva.

I dati raccolti grazie ai cookie servono per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.