Sardegna Clima Onlus

Switch to desktop

Notizie Meteo

Weekend col Maestrale. Lunedì pioggia?

 strongwind

La breve parentesi temporalesca di ieri, che ha interessato principalmente Gallura e Ogliastra, lascia spazio al Maestrale. Il vento sarà intenso su quasi tutto il territorio: raffiche oltre i 50km/h sui litorali esposti, e burrasca (70/80) km/h sulle zone soggette a venti di caduta (aree pedemontane del settore orientale) e Bocche di Bonifacio. Attenuazione da domenica sera.

 

I venti previsti dal nostro modello, per il pomeriggio di sabato 2 settembre 2017

 Picture

 

 

Le temperature subiranno un vero e autentico crollo su tutta la Sardegna a partire da Sassarese e Oristanese, più sensibile sulle aree collinari e di montagna, dove si supereranno a stento i +20°C. Sulle zone costiere calerà decisamente anche il tasso di umidità, che tornerà finalmente su valori accettabili. Le massime saranno contenute entro i 26°C-28°C dei litorali orientali, i quali risulteranno i più caldi durante le ore pomeridiane. Possibilità di annuvolamenti e rovesci isolati sui rilievi.

 

Il crollo termico più sensibile si registrerà tra la mezzanotte di sabato e quella di domenica, come mostra l'immagine sottostante:

 crolli

 

Il tempo per lunedì.

Da domenica una debole onda Atlantica innescherà una petrurbazione che interesserà inizialmente Regno Unito e Francia. Secondo le ultime previsioni dei centri di calcolo, questa sarebbe in grado spingersi sul Mediterraneo, convogliando impulsi instabili anche sulla nostra Isola, con maggior coinvolgimento dei settori occidentali. Si tratta, al momento, di un'ipotesi che andrà confermata nei prossimi aggiornamenti: seguiteci sulla nostra pagina Facebook.

 

 

 gfs 0 72

 

  

Visite: 3037

Vento in rinforzo da sabato. Per le piogge bisogna attendere.

Non giungono buone notizie dai principali modelli meteorologici, almeno dal punto di vista delle piogge. Secondo le ultime elaborazioni infatti, non si vede all'orizzonte nessuna possibilità che la nostra isola sia interessata da precipitazioni degne di nota, almeno per i prossimi 7-10 giorni. L'unica nota positiva riguarda le temperature, che fortunatamente non torneranno sui valori eccezionali dell'onda calda di inizio agosto.

 dry earth02

La situazione generale

Un lieve cedimento della cupola anticiclonica che avvolge le nostre regioni, causato dal movimento verso EST di una saccatura atlantica, determinerà un peggioramento del tempo sull'Europa centrale e orientale.

 

Gli effetti sulla Sardegna

In un primo momento ci si attende un rinforzo del vento di Maestrale e un calo delle temperature; lo spostamento della saccatura verso l'Europa orientale determinerà poi una rotazione dei venti, che si disporranno da Grecale: le temperature in quota si porteranno finalmente sui valori medi del periodo.

 

Il tempo fino a lunedì

 

Sabato 19 agosto il Maestrale soffierà moderato su quasi tutta l'isola a partire dai settori occidentali; dalla serata il vento rinforzerà sui settori orientali, assumento carattere rafficoso, con intensità che localmente potrà superare i 50 km/h (Siniscola, Orosei, Golfo di Cagliari). Temperature in calo dalla tarda serata.

 

Domenica 20 agosto ancora Maestrale su tutto il settore occidentale, con rinforzi sul Basso Campidano. Temperature massime in calo rispetto al giorno precedente, che durante le ore più calde saranno comprese tra i 25°C - 26°C delle coste occidentali, nord Sardegna e zone montane, e i 30°C di Sarrabus, Ogliastra e Sud.

 

Lunedì 21 agosto soffierà il Grecale sui settori orientali e Nord dell'isola, con rinforzi sul settore nord-occidentale (Alghero, Castelsardo, Porto Torres). I picchi di temperatura si sposteranno su entroterra Oristanese, Campidano e Logudoro, dove si tornerà oltre i 30°C.

 

Lungo termine

Si prospetta un nuovo aumento delle temperature, che tornernerebbero su valori leggermente al di sopra della media, per una nuova ripresa dei livelli barici. Inutile dire che ad un aumento della pressione corrisponde un calo della possibilità di pioggia. Vi rimandiamo ai prossimi aggiornamenti nella speranza che ci siano novità piovose.

Visite: 2690

Crollo termico, ecco le minime. Scirocco a Ferragosto?

La più intensa ondata di caldo degli ultimi anni è definitivamente archiviata, merito della saccatura atlantica che finalmente ha esteso le sue propaggini sul Mediterraneo occidentale. Gli effetti più impattanti della perturbazione si osservano sul nord Italia e paesi del Danubio, che sono alle prese con forti temporali e intense precipitazioni. Oltre la linea bianca/viola è ora relegata l'aria più calda e stabile.

 

Il fulcro della perturbazione (spirale bianco/blu) attualmente sul Golfo di Genova sta richiamando fresche correnti di Maestrale che dalla Francia si tuffano sul Mediterraneo apportando il tanto atteso refrigerio sulla nostra Isola.

 WhatsApp Image 2017 08 11 at 08.32.13

 

 11agp

 

Nella notte si è scesi fino a 5.4°C sulla cima del Bruncu Spina, 8.4°C ai 1380m di Su Filariu a Desulo, molte località sotto i 15°C, quasi tutte sotto i 20°C: stiamo parlando di circa 10°C in meno rispetto ad appena 3 giorni fa. Le zone più fresche sono state quelle del centro Sardegna.

 

Temperature minime - 11 agosto 2017 - Rete Sardegna Clima

 min11ago

 

 WhatsApp Image 2017 08 11 at 08.02.46

 

Per quanto riguarda i venti, saranno due giorni (oggi e sabato 12) caratterizzati dal Maestrale che sarà teso e fresco sulle coste occidentali, rafficoso sui settori nord e sud-orientali e al sud. L'Ogliastra, protetta dai rilievi della Barbagia, ne risulterà al riparo: la bassa pressione orografica che si formerà sul Tirreno richiamerà aria da levante sui litorali ogliastrini (linea rossa sull'immagine).

 

Previsione del vento per le ore pomeridiane di oggi 11 agosto 2017

 vento11ago

 

 

Per la giornata di domenica i venti saranno in attenuazione e le temperature in aumento. Le ultime elaborazioni dei modelli prevedono un ferragosto caldo, con venti dai quadranti sud-orientali e temperature che sui settori occidentali della Sardegna (Sulcis, Iglesiente, Oristanese) potrebbero portarsi nuovamente sopra i 35°C.

 

Ancora notevole incertezza per quanto riguarda la durata del caldo e la possibilità di precipitazioni, per questo motivo maggiori dettagli verranno pubblicati nei prossimi aggiornamenti. Seguiteci anche sulla nostra pagina Facebook.

 

I meravigliosi colori di Tuerredda, Costa del Sud - Teulada (CA)

 tue

 

.

Visite: 3013

Saranno 7 giorni torridi

La quinta ondata di caldo dell'estate è iniziata: si tratterà della più intensa per durata e picchi termici, almeno fino ad ora. In queste occasioni è la parola "record" quella che si sente pronunciare più spesso, specie tra i più attenti a meteorologia e statistiche

 

Al momento vi possiamo soltanto dire che di record si parlerà, eventualmente, a fine eventi e dopo una seria analisi statistica, previa validazione dei dati misurati. Il resto è solamente audience: secondo le previsioni infatti non ci sarà alcun record, almeno alle quote bariche di riferimento. Si tratterà comunque di una delle ondate di caldo più intense degli ultimi anni.

 

Protagonista assoluto, manco a dirlo, è l'Anticiclone Africano, la cui permanenza alle nostre latitudini è sempre più ingombrante. Stavolta inoltre è deciso a dare il suo meglio, spostando il suo asse (in giallo sull'immagine) verso l'Europa orientale: non saremo quindi ai margini come accade di solito, ma nel bel mezzo del promontorio anticiclonico insieme alla penisola italiana.

 ECMOPEU00 48 1

 

Si sprecano, come spesso succede in queste occasioni, i paragoni con i grandi eventi del passato, ad esempio l'intensa ondata di caldo del luglio 1983: la configurazione sinottica la ricorda sicuramente, ma le termiche attese sono inferiori di qualche grado.

Temperature di +25°C previste alla quota isobarica di 850 hPa (circa 1550 m slm) - agosto 2017

 ECMOPEU00 72 2

 

L'isoterma dei +28°C a 850 hPa (circa 1600 m slm) avvolgeva quasi per intero l'isola - luglio 1983.

 CFSR 1 1983072812 2

 

La tendenza generale vede un leggero incremento termico per la giornata di martedì, e si resterà su quei valori almeno fino a domenica. I +40°C saranno una costante delle zone interne almeno fino a sabato; i venti, inizialmente da scirocco, assumeranno direzione variabile e tenderanno a diminuire di intensità. Sensazione di afa sui litorali, con elevati tassi di umidità e temperature percepite ben oltre i +40°C.

 

Notevole sarà lo stress idrico per flora e fauna selvatiche, già provate dal lungo periodo siccitoso, ma anche per il comparto agricolo e zootecnico, che si avvia a chiudere una delle peggiori Annate Agrarie degli ultimi 20 anni.

 

Secondo gli ultimi aggiornamenti bisognerà attendere la metà della prossima settimana per uscire completamente dall'influenza della massa d'aria africana, che verrebbe temporaneamente sostituita da quella più mite atlantica. Vista la distanza temporale è comunque lecito attendersi variazioni nelle previsioni, pertanto sui dettagli proporremo aggiornamenti, anche sulla nostra pagina Facebook.

Visite: 8056

Rinfrescata in arrivo: da giovedì torna il MAESTRALE

Ancora qualche giorno, e finalmente si uscirà dalle ingerenze del caldo africano. Un'ampia ondulazione atlantica sarà la protagonista assoluta dello scenario meteorologico europeo per questa settimana appena iniziata.

 10ago

In un primo momento il suo asse orientato verso la penisola Iberica richiamerà nuovamente correnti di scirocco sulla Sardegna, consolidando il caldo o addirittura incrementandolo tra martedì e mercoledì. Da giovedì il suo spostamento verso est favorirà l'afflusso di correnti più fresche di origine atlantica.

 

Martedì farà ancora molto caldo, con temperature in leggero aumento su Oristanese e Sassarese, per via delle correnti che si disporranno dai quadranti meridionali. Si andrà nuovamente sopra i 40°C nelle aree di pianura e bassa collina del Campidano di Oristano, Trexenta, Marmille, Logudoro, Marghine e Goceano.

 

Mercoledì sarà una giornata ancora molto calda e sarà ancora facile superare i 40°C. Le aree più torride saranno quelle dell'entroterra, per via di una maggiore influenza delle brezze marine sulle zone costiere.

 

Da giovedì lo spostamento verso est della saccatura aprirà la strada ad un deciso cambiamento del tempo, con un crollo termico che sarà più sensibile venerdì e sabato, grazie alla rotazione dei venti che si diporranno da Maestrale; sarà il settore nord-occidentale il primo a sperimentarne gli effetti (Sassari, Alghero, Planargia, Alta Gallura).

 

Venerdì sarà una giornata caratterizzata da temperature gradevoli grazie al Maestrale vivace, che sarà anche piuttosto rafficoso e fastidioso su Baronie (Orosei, Siniscola) e Sarrabus (Muravera, Villaputzu, Costa Rei).

 

I forti contrasti termoigrometrici in gioco saranno gli squisiti ingredienti per lo sviluppo di temporali frontali e convettivi sul continente, ma che stavolta potrebbero interessare anche la nostra isola. Al momento però non è possibile fornire dettagli sulle aree geografiche che verranno interessate, pertanto vi rimandiamo agli aggiornamenti di dettaglio sulla nostra pagina Facebook

 

Situazione prevista per la mattina di giovedì, quando la Sardegna si troverà sul ramo ascendente della saccatura atlantica, momento favorevole per lo sviluppo di temporali a base alta in risalita da sud-ovest.

 gfs 0 72

Visite: 7046

Incendio in Provenza: il fumo arriva fino alla Sardegna

I devastanti incendi che hanno colpito il sud della Francia hanno lasciato un segno perfino sui cieli della Sardegna.

 

Le fortissime correnti di Maestrale sono riuscite a trasportare i fumi dell'incendio di Cap Benat, un promontorio sulla Costa Azzurra tra Cannes e Marsiglia.

 

Nell'immagine satellitare della NASA è osservabile il pennacchio, che al momento dello scatto fotografico aveva un'estensione approssimativa di 400 chilometri, arrivando fino ai cieli della Gallura.

 

fumi.jpg 

 

fumi2

 

Estremamente didattica è la direzione assunta dalla colonna di fumo, che segue perfettamente la direzione del vento in quota e quindi delle isobare, trattandosi di vento gestrofico.

Visite: 2670

4 agosto 2017: cronaca di un'altra giornata torrida

L'ondata di caldo che ci attanaglia da lunedì scorso continua a sorprendere: anche oggi si sono raggiunte punte di 44°C su Logudoro, Oristanese e Medio Capidano. Ecco la situazione alle 15:30 sul territorio isolano ricavata dall'elaborazione dei dati Sardegna Clima:

 WhatsApp Image 2017 08 04 at 18.37.11

 

Visite: 5795

Leggi tutto: 4 agosto 2017: cronaca di un'altra giornata torrida

Arriva il Maestrale, temperature in calo

La canicola che da qualche giorno attanaglia l'isola sta per cedere il passo al Maestrale, che apporterà la tanto attesa rinfrescata.

 

Si partirà da lunedì mattina: le temperature saranno in progressivo calo su Sassarese e Alta Gallura, ma farà ancora caldo su Campidano di Cagliari, Sarrabus, Ogliastra e Baronie.

 

Martedì sarà una giornata finalmente fresca su tutta l'isola: il tracollo termico sarà sensibile e difficilmente si raggiungeranno i +30°C. Il Maestrale soffierà intenso fin dalle prime ore del mattino, con rinforzi su Gallura e settori orientali: qui le raffiche potrebbero superare localmente i 60-70 km/h. Sui centri di alta collina e di montagna, specie durante le ore serali, sarà netta la sensazione di fresco.

 

Le correnti di Maestrale attese per martedì, richiamate da un centro di Bassa Pressione sulla Penisola.

 

vento1

 

Ecco come il nostro modello WRF 3km interpreta l'azione locale dei venti: si osservino i rinforzi sottovento alle principali catene montuose (venti di caduta).

 wrfwind

Mercoledì la giornata proseguirà sulla falsariga di quella precedente, con temperature gradevoli e Maestrale sempre vivace sopratutto su Campidano di Cagliari e Sarrabus.

 

Gli ultimi aggiornamenti dei modelli escludono al momento precipitazioni degne di menzione. La tendenza per i giorni successivi vede una nuova risalita termica, con valori che si riporteranno intorno alla media del periodo.

Visite: 9660

Sardegna Clima Onlus - Cod. Fisc. 93040750916 - Sede Legale: Via S.Satta 1 - 08023 Fonni (NU) - Contatti: E-mail. info "at" sardegna-clima.it

Top Desktop version

Questo sito utilizza cookie tecnici per rendere la vostra navigazione più facile ed intuitiva.

I dati raccolti grazie ai cookie servono per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.