Sardegna Clima Onlus

Switch to desktop

Notizie Meteo

Situazione critica ad est di Cagliari

Di ritorno dall'orientale sarda riporto alcune informazioni : all'uscita della 4 corsie di Terramala direzione Villasimius un torrente è straripato attorno alle 14 inondando bloccando la circolazione per un'ora circa. Un pastore è stato fortunatamente tratto in salvo dalla furia dell'acqua dalla protezione civile. Proseguendo in direzione Villasimius non si contano le frane e i torrenti che invadono la strada; situazione critica all'imbocco della nuova galleria dopo Cala Regina a causa di un enorme colata di fango e rocce che ha sbarrato l'ingresso del tunnel travolgendo due auto.

Visite: 4087

Leggi tutto: Situazione critica ad est di Cagliari

Riprendono vita i fiumi attorno a Capoterra

Riprendono vita dopo mesi di siccità i fiumi attorno a Capoterra. La situazione al momento non è preoccupante dato che il terreno secco è riuscito ad assorbire una grande quantità di acqua. Nella zona gli accumuli in 6 ore vanno dai 40 mm registrati nella zona costiera, ai quasi 50 mm rilevati a Poggio dei Pini. Ipotizziamo tuttavia il superamento dei 60 mm sulle cime dei monti attorno al paese.

Visite: 4282

Leggi tutto: Riprendono vita i fiumi attorno a Capoterra

MCC alle porte della Sardegna

Un "mesoscale convective system", formatosi dall'unione di più MCS si è formato nelle ultime ore ad ovest della Sardegna raggiungendo dimensioni davvero notevoli. Esso è in lento spostamento verso est, a causa della continua autorigenerazione che avviene all'interno.All'approssimarsi del minimo di bassa pressione , leggermente inferiore ai 1000hPa, tale sistema interesserà anche la nostra isola, con nuova figliazione di celle sui suoi bordi meridionali e alto rischio di autorigenerazione per qualche ora sulle zone ieri segnalate.

 

Visite: 3823

Leggi tutto: MCC alle porte della Sardegna

I cambiamenti climatici studiati con la stratigrafia isotopica

Il seguente articolo, frutto di ricerche e studi su pubblicazioni scientifiche, richiama l'attenzione sui cambiamenti climatici del passato studiati con il metodo della stratigrafia isotopica, la relativa abbondanza dell'isotopo di un elemento in rocce sedimentarie.

La stratigrafia isotopica si basa sullo studio degli isotopi in particolare dell'ossigeno e del carbonio. Le tecniche sugli isotopi dell’Ossigeno sono state messe a punto a partire dagli anni ’50 da Cesare Emiliani e ora gli “oxygen isotope stages” sono molto usati come base per la stratigrafia del Terziario e del Quaternario.

Visite: 9109

Leggi tutto: I cambiamenti climatici studiati con la stratigrafia isotopica

Fin dove arriveranno le previsioni meteo televisive italiane?

Questo breve articolo nasce dopo aver assistito, puramente per caso e per alcuni istanti, allo spazio riservato alle previsioni del tempo nel programma "Pomeriggio 5". Non avendo a disposizione la puntata di qualche ora fa, rimando a questo link ( http://www.youtube.com/watch?v=jLjVw9HP6ZI ) dello stesso programma, con un intervento meteo sulla falsa riga di quello odierno.

I commenti li lascio a voi: la meteorologia in italia, anche in quei miseri minuti che le si dedicano giornalmente, continua inesorabilmente a peggiorare, specialmente dal punto di vista qualitativo e nell'esposizione...e nel mentre si registrano fenomeni alluvionali, catalogati spesso e volentieri come imprevedibili.

Visite: 3827

Leggi tutto: Fin dove arriveranno le previsioni meteo televisive italiane?

Facciamo il punto sulla notta appena trascorsa

L'evoluzione meteo notturna ha seguito fedelmente le tendenze elaborate da wrf 2km, il quale vedeva precipitazioni relegate alla costa orientale e in quella meridionale. Ottima inoltre la localizzazione dell'intensa cella sul basso Tirreno, che al momento interessa il versante tirrenico sud peninsulare, dovuta ad una fortissima convergenza nei bassissimi strati a largo del golfo di Orosei dove è stazionato per ore il vertice della tempesta a V, zona in cui sono relegate le maggiori intensità precipitative.

Visite: 3972

Leggi tutto: Facciamo il punto sulla notta appena trascorsa

Imminente ed effimero peggioramento

Sta entrando in queste ore, seguendo il bordo orientale dell'alta delle Azzorre, l'aria fredda sulle regioni settentrionali, attraverso i settori occidentali dell'arco alpino generando sottovento, tra Piemonte e Liguria una piccola bassa pressione, evidenziata in giallo nell'elaborazione. Temporali interessano, nel settore caldo della depressione, il nord est italiano.La situazione è parecchio evolutiva, come dimostra anche il vento di maestrale che si fa sempre più intenso con il passare delle ore, con il minimo che in tarda serata si sarà gia portato sul Tirreno.

Visite: 3652

Leggi tutto: Imminente ed effimero peggioramento

Peggioramento notturno: ultimo aggiornamento con carta precipitazioni


L'aggiornamento odierno ha lo scopo, attraverso l'ultilizzo di un elaborazione grafica, di individuare le aree sarde maggiormente a rischio fenomeni temporaleschi, e quantificare questi ultimi. Nella prossima notte l'approssimarsi del minimo di bassa pressione, ora nel Mediterraneo occidentale, arrecherà un peggioramento delle condizioni meteo che, come verrà spiegato più avanti, interesserà maggiormente i settori meridionali ed orientali.

Visite: 5214

Leggi tutto: Peggioramento notturno: ultimo aggiornamento con carta precipitazioni

Sardegna Clima Onlus - Cod. Fisc. 93040750916 - Sede Legale: Via S.Satta 1 - 08023 Fonni (NU) - Contatti: E-mail. info "at" sardegna-clima.it

Top Desktop version

Questo sito utilizza cookie tecnici per rendere la vostra navigazione più facile ed intuitiva.

I dati raccolti grazie ai cookie servono per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.