Sardegna Clima Onlus

Switch to desktop

Settimana fredda e perturbata: in arrivo altra neve a quote basse

jjjkkL’aria artica ha fatto il suo ingresso deciso nel corso del fine settimana regalando bianche sorprese a quote molto basse, localmente fino a 200m, per merito degli intensi rovesci e/o temporali in ingresso dal Mar di Sardegna. Attività convettiva innescata dal fortissimo gradiente termico verticale tra le relativamente calde acque mediterranee (14°C circa) e le temperature a 500hPa fino a -35°C e mantenuta viva anche sulla fredda terraferma dalla forte ventilazione in quota. Condizioni queste che hanno permesso ai nuclei instabili di non morire lungo le coste sarde occidentali e di apportare rovesci di neve o graupel su buona parte della regione, fino ai settori orientali.

Per gli amanti della neve e del clima invernale, le sorprese non sono finite anzi ha da oggi inizio una settimana di stampo fortemente invernale e a più riprese perturbata con nevicate che torneranno ad imbiancare la bassa collina. Le cause sono da ricercare in un ben strutturato anticiclone di blocking disteso lungo i meridiani in aperto Atlantico con continuo pescaggio di aria artica marittima. Aria fredda che nelle prossime ore innescherà una nuova ed intensa area di bassa pressione. Inizialmente stazionerà ad ovest/nord ovest della Sardegna sino alla giornata di mercoledì per poi evolvere lentamente verso il comparto ligure/nord Italia esaurendosi in loco.

Entriamo nel dettaglio previsionale; cosa attenderci nei prossimi giorni?

La serata odierna trascorrerà all’insegna delle schiarite sempre più ampie e di un effimero indebolimento della circolazione di maestrale. Residui fenomeni si addosseranno sulle aree montuose del nuorese apportando ulteriori deboli rovesci, nevosi sopra i 400/500m.

Nel corso delle prossime ore notturne e domani, rinforzerà progressivamente la ventilazione da libeccio, richiamando aria più mite con conseguente risalita dello zero termico oltre i 1000m. Un minimo di bassa pressione si approfondirà ad ovest della nostra isola fino a 991hPa (alle 12 di domani sarà localizzabile tra le Baleari e la costa occidentale) apportando un nuovo peggioramento delle condizioni meteorologiche. Nella prima parte della giornata di domani, la Sardegna sarà abbracciata dal ramo caldo della perturbazione, con precipitazioni generalmente deboli e diffuse, specialmente sui settori meridionali ed occidentali dell’isola. Fenomeni in deciso rinforzo nel corso delle ore pomeridiane con l’ingresso da ovest del fronte freddo, quando saranno possibili fenomeni temporaleschi. Gli accumuli saranno ben distribuiti sulla nostra isola e in media oscillanti tra 15mm e 30mm. Accumuli maggiori sull’oristanese e nuorese, dove localmente si potrà arrivare fino a 60mm/80mm in 24h. Per quanto riguarda la quota neve, inizialmente, fino alle ore pomeridiane, i fiocchi faranno la loro comparsa (in abbondanza) solo sopra i 1000m/1100m per poi presentarsi, in serata/notte, fino a 700m/800m.

Mercoledì, ulteriori impulsi freddi artici daranno nuova linfa alla bassa pressione mediterranea, evolutasi a NW della Sardegna. Sarà una giornata molto simile alla precedente con un iniziale rinforzo della ventilazione di libeccio in attesa del transito frontale freddo attorno a metà giornata. Le precipitazioni saranno generalmente diffuse con accumuli maggiori sull’oristanese, sassarese e nuorese dove localmente si potrà arrivare a 60mm/70mm. Quota neve inizialmente attorno ai 1200m per poi calare in serata a 700m.

Da giovedì l’evoluzione meteo si farà particolarmente interessante per gli amanti della neve a quote basse. L’area di bassa pressione sarà ancora stazionaria sul nord Italia richiamando sulla nostra regione intense correnti di maestrale e impulsi perturbati dal mare di Sardegna con isoterme a 850hPa in rapido calo fino a -3°C/-4°C. Ne consegue che la quota neve stazionerà tra i 500m/600m per calare ulteriormente nel corso della serata e della giornata di venerdì.

Per ulteriori dettagli e approfondimenti vi richiamiamo ai prossimi aggiornamenti.

Sardegna Clima Onlus - Cod. Fisc. 93040750916 - Sede Legale: Via S.Satta 1 - 08023 Fonni (NU) - Contatti: E-mail. info "at" sardegna-clima.it

Top Desktop version

Questo sito utilizza cookie tecnici per rendere la vostra navigazione più facile ed intuitiva.

I dati raccolti grazie ai cookie servono per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.