Sardegna Clima Onlus

Switch to desktop

Previsioni stagionali CNR, la stagione delle piogge partirà in ritardo

Proviamo a determinare le linee di tendenza che seguiranno i prossimi mesi attraverso i risultati del modello di previsione stagionale del cnr. Questo modello, anche se ben lontano da fornirci una previsione dettagliata, si è comportato piuttosto bene nei mesi passati.

 

La tecnica utilizzata prevede una determinazione delle principali anomalie di temperatura superficiale oceanica attorno al globo, effettuando anche una previsione sul loro futuro comportamento. In seguito il modello relaziona tra loro le principali anomalie, cercando di trovare nella banca dati del passato la correlazione tra queste e la circolazione atmosferica media nell'emisfero settentrionale. 

Questa è una strada che può essere vincente per darci delle indicazioni di base, soprattutto sulla intensità del flusso atlantico verso l’Europa.

 

Ottobre 2010:

 

Il mese prossimo parrebbe seguire una tendenza consolidata dalla fine di Settembre, cioè una forte depressione d’Islanda, che convoglierebbe correnti oceaniche verso l’Europa Centrale. Per la Sardegna si tratterebbe di un periodo con frequente esposizione a strutture anticicloniche in arrivo da sud ovest. Perciò deduciamo elevate possibilità che il mese di Ottobre possa presentarsi meno piovoso della norma, con ancora parecchie giornate di bel tempo. E’ invece più difficile determinare se il mese si presenterà più caldo o più freddo della media, visto che questo sarà relazionato alla posizione esatta dei massimi anticiclonici tra sud Italia e Spagna, cosa attualmente impossibile da fare.

 

 

Novembre 2010:

 

La tendenza per Novembre pare mutare notevolmente, rispetto al mese precedente. Le anomalie positive di Geopotenziale si spostano verso la Gran Bretagna, rallentando il flusso Atlantico verso l’Europa Centrale. In queste fasi però si presentano di frequente 2 opzioni per la Sardegna. Il primo scenario è una maggiore possibilità di passaggi di gocce fredde in arrivo da Gibilterra, che potrebbero sfruttare il mare caldo per generare fenomeni temporaleschi violenti, questa ipotesi viene resa probabile anche da una possibilità di anomalia negativa di geopotenziale proprio sul Marocco e alla possibilità di un mese con temperature più alte della media per la Sardegna per frequenti correnti meridionali. La seconda configurazione frequente in questo caso è l’arrivo di minimi di pressione da nord Atlantico.

Perciò sono elevate le possibilità di un inizio della stagione delle piogge ritardata, a iniziare dal mese di Novembre più che da quello di Ottobre.

 

Sardegna Clima Onlus - Cod. Fisc. 93040750916 - Sede Legale: Via S.Satta 1 - 08023 Fonni (NU) - Contatti: E-mail. info "at" sardegna-clima.it

Top Desktop version

Questo sito utilizza cookie tecnici per rendere la vostra navigazione più facile ed intuitiva.

I dati raccolti grazie ai cookie servono per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.