Gallura – Maltempo, disagi e allagamenti ma situazione sotto controllo

Martedì 20 maggio 2008
E mergenza maltempo in bassa Gallura. A San Teodoro la pioggia battente di questi giorni ha fatto temere i danni provocati dal nubifragio di due anni fa, quando il comune fu costretto ad istituire un’unità di crisi per far fronte alle numerose richieste di soccorso da parte dei cittadini. Questa volta la situazione non era altrettanto allarmante ma, come capita spesso in caso di maltempo, non sono mancati i disagi alla popolazione.
Le zone maggiormente colpite sono quelle pianeggianti, in particolare via Gramsci, dove le strada che porta al mare si è allagata proprio in prossimità degli accessi alle abitazioni. Qui la Compagnia barracellare è intervenuta per liberare gli ingressi di alcune case che si trovano al di sotto del livello della strada, aspirando l’acqua con le pompe.
I vigili del fuoco, oltre ad essere intervenuti al Campeggio la Cinta, hanno chiuso la strada che porta a Liscia Eldi, dove il rio Lu Calcinosu è tracimato inondando la carreggiata con circa mezzo metro d’acqua. Le segnalazioni riguardano dunque alcune strade e le cantine nelle aree più basse del paese. L’amministrazione comunale ha fatto sapere che la situazione è sotto controllo, anche se resta alta la guardia.
«Conosciamo tutti i siti a rischio – assicura il sindaco Gianni Marongiu – e per questo siamo stati in grado di muoverci per tempo, limitando così i danni».
Anche Budoni ha registrato qualche disagio per l’allagamento di alcune cantine delle case vicine ai canali. Disagi anche al campeggio Pedra e Cupa, a ridosso dello stagno, dove si sono allagati alcuni bungalow. Il piazzale di un rifornitore di benzina si è allagato, rendendo inaccessibile.
Molti disagi ma nessun danno grave, nonostante i timori che si ripetesse quanto accaduto nel novembre scorso, quando le piogge fecero registrare ben altri problemi – un albergatore rischiò di morire annegato dentro la sua auto.
SHARIA LECCA

Aggiungi un Commento