Gli incendi del 28 Luglio, stima del danno

santeodoro

Eccoci purtroppo nuovamente a valutare con l’ausilio del dato satellitare (Immagini Landsat-8) la superficie bruciata dai roghi scatenatesi il 28 Luglio. Innescati nel primo pomeriggio e complice il forte vento di maestrale, le fiamme hanno velocemente divorato circa 100 ettari di macchia mediterranea e terreni incolti finendo per lambire numerose case private e alcune strutture alberghiere. I fronti del fuoco sono stati principalmente due (evidenziati dalle frecce sull’immagine), uno tra San Teodoro e Punta Aldia e l’altro nei pressi di Porto Istana in agro di Olbia.

Per lo spegnimento sono stati necessari gli interventi aerei di Canadairs e Elicotteri del servizio antincendio regionale. 

 

santeodoro

Leave a Reply