I laghi gelidi della Sardegna

Attraverso i rilevamenti delle stazioni meteorologiche, abbiamo imparato nel corso degli anni a conoscere il nostro territorio. I dati rilevati al suolo, ci hanno permesso di capire quali località sono maggiormente soggette alla formazione di veri e propri laghi di aria fredda, qualora le condizioni meteorologiche ne consentano la formazione.

 

L’ormai famosa Villanova Strisaili o la vallata di Massiloi, sono solo alcuni dei possibili siti dove l’aria fredda si accumula nelle notti anticicloniche o con ventilazione molto scarsa.

Attraverso le previsioni, del modello wrf 1.3 km possiamo spingerci a stimare quali possano essere le aree più fredde della Sardegna in occasione di notti serene e con ventilazione scarsa. All’interno delle “bolle” di aria fredda chiaramente la temperatura può variare anche di diversi gradi a seconda della presenza di ulteriori piccoli avvallamenti, larghi poche decine di metri, chiaramente indecifrabili dal modello. La cosa più importante che va notata è la differenza di temperatura con le zone circostanti, che ci permette di stimare le aree, in cui per motivazioni geografiche, è più facile avere gelate notturne nella stagione fredda

Ecco alcune di questi piccoli laghi di aria fredda, estratti dalla previsione di wrf 1.3 km per le prime ore del mattino di lunedì 25 Novembre 2013:

 

 

 

 

 

 

 

 

Aggiungi un Commento