La Crosse

 

Produce stazioni semiprofessionali complete a un prezzo compreso tra i 100 e i 300 euro. I pluviometri lacrosse sono abbastanza precisi, ma non possono essere tarati e questa è un grande limitazione nel caso siano affetti da errori. Esternamente lo strumento sembra piuttosto scadente, ma ha dimostrato di resistere egregiamente nel tempo. Il termo-igrometro ha una imprecisione di +/- 1°C e l’igrometro arriva fino al 95% di umidità, alcuni utenti hanno rilevato imprecisioni in particolare nei rilevamenti igrometrici. L’anemometro ha di per se un certo grado di errore di circa +/- 5 km/h e la trasmissione avviene a intervalli variabili (32-120 secondi) comunque insufficienti a rilevare le raffiche.

Per i rilevamenti pluviometrici è importante la posizione dove collocare lo strumento e questa può non coincidere con le esigenze degli altri sensori, le stazioni wireless La Crosse, come la ws2300, tengono il pluviometro collegato al termometro con un cavo di 10 metri, sarà poi un trasmettitore collocato nel termometro a trasmettere il dato via radio alla centralina, in un raggio mediamente di 30 metri anziché i 100 metri dichiarati. Un altro handicap delle stazioni wireless è quello di effettuare campionamenti dei dati in tempi molto lunghi, tra i 30 secondi e i 120 secondi. Le stazioni wireless non dispongono di una alimentazione per il trasmettitore, questo andrà a batterie, che dovranno essere sostituite manualmente ogni tot di tempo, una operazione non semplice se i sensori sono posizionati su un tetto. Un’altra limitazione per il Pluviometro è il fatto che non venga conteggiato il rain rate nella consolle delle stazioni, questo può però essere calcolato da appositi software dei quali però va testata la affidabilità.
Il punto di forza della Lacrosse è perciò il prezzo basso, la possibilità di interfacciala al pc e il data logger, che la pone come la più accreditata per i primi rilevamenti amatoriali.
Per risolvere i problemi dei tempi di trasmissione e di alimentazione del trasmettitore è consigliabile la scelta del modello cablato, che trasmette a intervalli di 8 secondi e che non necessita della periodica sostituzione delle batterie.

Aggiungi un Commento