Le nevicate tardive in Sardegna

In quota sono ancora presenti parecchi nevai sul Gennargentu frutto principalmente delle nevicate dei primi di Gennaio. La loro sopravvivenza sarà con tutta probabilità leggermente allungata dal periodo sotto-media previsto e dove potrebbero cadere alcuni cm di neve oltre i 1600-1700m. Tuttavia è bene precisare che le nevicate primaverili in Sardegna sono tutt’altro che rare. Nella foto sopra (Foto Max-Ca) la neve sulle piste del Bruncu Spina la mattina del 6 Maggio 2004.
Sappiamo anche che la neve può cadere in Sardegna durante la prima decade di Giugno, evento sicuramente più raro con cadenza almeno ogni 20-25 anni. L’ultima volta accadde il 2 Giugno 2006 quando il Gennargentu si coprì di bianco dai 1400 metri (ecco le foto di Andrea Murgia di quella mattinata).

Le immagini del Bruncu Spina scattate da Andrea Murgia il 2 Giugno 2006.
Scorrendo alcuni testi di metà Ottocento (in primis i libri di Alberto La Marmora), si scopre che in passato la neve poteva cadere eccezionalmente a Luglio e a Settembre, in verità pure in tempi recenti non sono mancate a Luglio imbiancate, anche di durata oltre le 24 ore, ma sappiamo che si è trattato solo di abbondanti grandinate. Resta quindi il dubbio se pure quelle decantate sui libri non fossero altrettanto.
E’ inoltre interessante notare come i nevai in annate particolarmente nevose possano resistere ai mesi primaverili per arrivare fino a metà Giugno. Nella foto qua sotto (Max-Ca) un nevaio sul Bruncu Spina l’8 Giugno del 2005.
1 Response

Leave a Reply