Oristano – Acquazzone improvviso, allagati strade, negozi e magazzini

Martedì 01 aprile 2008
Con un violento colpo di coda di un inverno ancora ben agguerrito, ieri pomeriggio si è abbattuto sulla città un improvviso nubifragio.
A macchia di leopardo il temporale ha colpito varie zone del centro abitato e in particolare, intorno alle 15, si è accanito nella zona del tribunale e nel quartiere di Sa Rodia, facendo salire improvvisamente il livello di allerta per gli abitanti della via Beato Angelico.
La pioggia battente è caduta con uno scroscio durato solo qualche decina di minuti, ma abbastanza intenso per far temere danni irreparabili ad alcuni locali commerciali della via.
Disagi nei vari locali commerciali che si affacciano lungo la via, quasi tutti a livello della strada. I pozzetti delle acque bianche non hanno tenuto e subito sono state inondate alcune strade. L’accumulo di una enorme massa d’acqua nel giro di pochi minuti ha compromesso anche il transito delle stesse auto, costrette a attraversare la via con notevoli disagi. Temendo il peggio, più di qualcuno ha pensato di chiedere l’intervento dei vigili del fuoco, arrivati in via Beato Angelico proprio quando il livello dell’acqua stava per superare quello del marciapiede, minacciando quindi di infilarsi in alcuni scantinati e in un negozio di casalinghi. Il pericolo è stato evitato per tempo. L’acqua infatti avrebbe compromesso impianti e gli elettrodomestici esposti, proprio nell’ora di chiusura, senza che nessuno potesse far nulla per limitare i danni.
Il passaggio della nube e il sollecito intervento delle squadre dei vigili del fuoco partite dalla caserma di via del Porto, che ha prontamente liberato un condotto intasato da cui l’acqua ha ripreso a defluire, hanno fatto in modo che l’emergenza rientrasse e poco dopo le 16 anche il traffico ha ripreso a scorrere naturalmente nell’intera via.
ALESSANDRO SANNA

Aggiungi un Commento