Piogge abbondanti in Ogliastra e fiumi in piena, a poche settimane dall’estate

Alla fine il bilancio pluviometrico di ieri in Ogliastra ha chiuso con poco più di 200 mm in 24 ore. Il dato è notevole per il periodo, dato che questo si pone tra i più tardivi fenomeni estremi dell’ultimo secolo nell’isola. Il dato pluviometrico è stato rilevato dal pluviometro La Crosse della stazione meteo amatoriale di Lanusei, che in passato non ha dato segni di inaffidabilità.

 

 

Purtroppo i dati rilevati dalle oltre 300 stazioni meteo di Arpas e Idrografico, non saranno resi pubblici (ricordo uno dei pochi casi a livello italiano) e ci sarà piuttosto difficile validare inequivocabilmente questo dato. Possiamo però avvalerci di un secondo rilevamento amatoriale effettuato con un pluviometro manuale a Barisardo, che nella giornata di ieri ha rilevato un dato di 110 mm.

 

Testimoni in zona riferiscono di una grossa piena, senza tuttavia particolari disagi, che ha coinvolto in maniera generalizzata un po’ tutti i corsi d’acqua Ogliastrini. Il mare risulta tinto di color marrone fino a qualche km dalla riva. Si tratta del secondo evento estremo del 2011, il primo era stato a fine Febbraio quando a Villanova Strisaili la stazione meteo arpas, rilevò 180 mm in 24 ore.

 

Ricordiamo che Sardegna-clima cerca di ampliare la copertura della rete meteo amatoriale, alla quale si può contribuire attraverso le proprie stazioni meteo, che presentano una corretta installazione.

Leave a Reply