Piogge torrenziali del 18 novembre da record

18 novembre 2013: un altra giornata storica per la climatologia della Sardegna: un’intensa perturbazione ha infatti scaricato notevoli quantitativi di pioggia in poche ore, arrecando disagi e danni a colture, allevamenti e infrastrutture; in questi istanti giunge inoltre la tragica notizia di una vittima Uras*.

*Aggiornamento delle 23.30, le vittime salgono a 9.

*Aggiornamento delle 07.30, le vittime salgono a 16.

Ancora una volta ci si ritroverà a fare la mera conta delle perdite, lasciando da parte quelle carenze in cui l’uomo ha diretta responsabilità e di cui sovente abbiamo discusso sul nostro portale.

 

Abbiamo annunciato con largo anticipo la possibilità di piogge violente e abbondanti per il 18 novembre così come hanno fatto altri esperti del settore e la “macchina” della protezione civile ha lavorato al meglio, a partire dall’allerta fino alla gestione dell’emergenza, nonostante manchi ancora in buona parte dei comuni un piano di emergenza alluvione ben strutturato.

Dal punto di vista climatico si è trattato comunque di un evento di rilievo e sicuramente di primaria importanza da quando si rilevano i dati pluviometrici in Sardegna, ma su questo torneremo nei dettagli in futuro.

In questo breve aggiornamento, e a fenomeni ancora in corso, analizziamo in forma preliminare alcuni records registrati quest’oggi su alcune stazioni per quanto riguarda le massime precipitazioni in 24h. Proponiamo come prima cosa la carta riepilogativa di quelli registrati dal 1922 fino al 17 novembre, interpolati con l’inverso della distanza:

 

E’ evidente che su alcune località si sono superati tali valori e in altre avvicinati; al momento disponiamo dei dati delle sole centraline automatiche del servizio idrografico, meno della metà dei pluviometri totali nell’isola, nonchè di alcune stazioni amatoriali che però hanno una serie storica limitata:

 

Mamone (Onanì) 294,2 mm (precedente 230 mm)

Bauladu 127,6 mm (precedente 81,3 mm)

Escalaplano 245,8 mm (il record è di 248 mm)

Seui Davis Comunale 245,6 mm  (il record è di 247,4 mm)

– Monte Arci S.Clima a Villa Verde 141 mm 

Sardara 90,4 mm (il record è di 97 mm)

 

Il dato di Bau Mandara, in Ogliastra (370 mm ) è notevole ma lontano dal record di 590 mm/24h, così come quello di Vallermosa (187,6 mm rispetto ai 246 mm di record). 

 

Le piogge più anomale si sono registrate nel Campidano di Oristano, poco “abituate” alla persistenza di fenomeni violenti, in cui probabilmente si è peccato di leggerezza sia negli interventi post-estivi di pulizia dei canali, che nella fase di allerta. 

 

Leave a Reply